News Dolly School

Il rimprovero

(21/08/2013)

Il rimprovero

IL RIMPROVERO Prima di tutto bene sottolineare che sgridare non equivale a urlare in modo "selvaggio" (le urla, infatti, fanno sembrare il rimprovero pi uno sfogo personale o un atto prevaricante, inefficace o controproducente perch il bambino non ascolta oppure si spaventa). Il rimprovero uno strumento educativo che serve per comunicare un'ingiunzione o una regola inderogabile. necessario di fronte a comportamenti inaccettabili (violenza, mancanza di rispetto, superamento dei limiti stabiliti) e si dimostra efficace se espresso senza tensioni o enfasi eccessive. Come fare allora? Proviamo a dare alcune indicazioni guida: - Usiamo un tono fermo e deciso. - Pronunciamo frasi brevi e riferite a fatti concreti (ci che accaduto in quel momento, senza generalizzare) - Meglio evitare forme ricattatorie ( "se fai cos mamma non ti vuole pi bene " ) - Facciamo seguire al rimprovero o sanzione un momento di silenzio per permettere a tutti (ai bimbi e anche a noi) di elaborare quanto successo. Cambiare il tono della voce quando si arrabbiati giusto, perch marca una differenza rispetto a un momento di serenit e consente al bambino di capire che quel comportamento sbagliato. Se ci dilunghiamo in articolate spiegazioni distogliamo l'attenzione dal punto in questione... non facciamola lunga! Sanzioniamo sempre un comportamento ben preciso, circoscriviamo il rimprovero a un singolo evento. Diciamo "Quando fai cos, mamma si arrabbia!". Evitiamo di dire Fai sempre arrabbiare la mamma o Non ubbidisci mai perch queste parole minano l'autostima di un figlio e poi conoscete davvero qualche bambino che non ubbidisce mai? Il ricatto sempre una forma di comunicazione sgradevole, che, inoltre, aumenta in modo gratuito il senso di colpa del bambino. La parte pi difficile e faticosa dell'ammonimento riguarda noi genitori di solito, che dobbiamo fare i conti con i nostri dubbi ( "Avr fatto bene?"; " Poverino!" ). Ecco perch utile una fase di silenzio anche interiore che aiuti tutti a ritrovare un piccolo nuovo equilibrio. Insomma per redarguire con efficacia i pargoli bisogna decidere di essere fermi, ma calmi. Perci se siamo infuriati, prima di sbottare, contiamo fino a dieci, beviamo un bicchiere d'acqua e poi via con poche parole chiare e irremovibili! Ricordiamoci che il rimprovero serve per modificae comportamenti negativi, rendendo il bambino consapevole degli sbagli che commette. E perch ci avvenga deve capire quello che gli stiamo dicendo!

Visite sito 40455 - M.T. SOC. COOP. DollySchool - Borgo Piave Centro, n°2 - 04100 Latina - P.Iva 02408460596